L'ITALIA DEI VISIONARI

L’Italia dei Visionari è un progetto ideato dal regista e drammaturgo Luca Ricci e promosso congiuntamente da CapoTrave/Kilowatt nell’ambito del progetto europeo “Be SpectACTive!”, e da: Festival Le Città Visibili (Rimini), TiPì Stagione di Teatro Partecipato (Area Nord Modena), MTM-Manifatture Teatrali Milanesi gestite dalla Fondazione Palazzo Litta per le Arti Onlus (Milano), Progetto Fertili Terreni Teatro (Torino), Cantieri Danza/festival Ammutinamenti ed ErosAntEros / POLIS Teatro Festival (Ravenna), Spazio Off (Trento), Teatro TRAM (Napoli).


Ogni anno viene lanciato un bando per singoli artisti e per compagnie emergenti e indipendenti che operano professionalmente nel teatro contemporaneo, nella danza e nella performing art. È uno dei pochi bandi che non pone i consueti limiti di età. In risposta al bando, ogni anno arrivano circa 300 spettacoli, ognuno dei quali viene presentato con una presentazione completa e un video. In ognuna delle città coinvolte nel progetto, viene formato un gruppo di spettatori attivi, cittadini appassionati di teatro e danza, noto appunto come “I Visionari”, incaricato di esaminare tutti i materiali ricevuti. Ogni anno il progetto coinvolge più di 400 Visionari (in due città ci sono gruppi di poco meno di 100 persone, negli altri gruppi di 30-50 persone). I diversi gruppi di Visionari lavorano in completa autonomia rispetto agli altri gruppi e scelgono spettacoli diversi per la programmazione di ciascuna delle istituzioni/teatri/festival coinvolti, per un totale di almeno 30 spettacoli offerti, tutti con pagamento a cachet.