durata: 25'

Amelia

L’elogio della fragilità, a passo di danza

Collettivo Macula 
AMELIA

di e con Priscilla Pizziol, Edoardo Sgambato
produzione Zerogrammi
con il sostegno di TAP_Torino Arti Performative, Regione Piemonte, MIC
musiche originali e suono Walter Laureti
costumi Mariangela Di Domenico

Due corpi abitano una sedia sola, cercando di riportare alla memoria vissuti, mondi e tempi passati. Sono frammenti indefiniti a cui provano ad aggrapparsi, nel tentativo di trattenere il ricordo e riconoscere sé stessi. 

Macula è un collettivo di ricerca artistica nato nel 2021 dall’incontro tra Priscilla Pizziol ed Edoardo Sgambato. Nel 2022 i due artisti sono diventati autori associati della compagnia torinese Zerogrammi, fondata e diretta da Stefano Mazzotta. 

durata: 25′

spettacolo non-verbale

www.zerogrammi.org