CLICCA QUI

Autore franco-iraniano, regista, performer e traduttore, Shaheman è una delle voci più affascinanti della scena contemporanea francese. La sua opera Il pourra toujours dire que c’est pour l’amour du prophète ha debuttato al Festival di Avignone nel 2018 ed è stata riconosciuta dalla rivista culturale francese Les Inrockuptible come la più bella del festival.
A Kilowatt Festival 2021, presenta due spettacoli: Touch me e Taste me.

Lun 19, Chiostro Santa Chiara 19:00
Prima Nazionale

Gurshad Shaheman
Touch Me

Primo capitolo della trilogia Pourama pourama, la performance racconta i ricordi dell’autore legati alla sua infanzia iraniana e al rapporto con il padre. La memoria individuale si fa memoria collettiva attraverso il contatto e la relazione.

durata: 75′

spettacolo in italiano

 

Lun 19, Giardini di Piero 20:40
Prima Nazionale

Gurshad Shaheman
Taste Me

Gli spettatori sono invitati a partecipare a una cena iraniana, durante la quale l’autore condivide ricordi autobiografici legati alla sua giovinezza, indagando la relazione con la madre. Una poetica e toccante narrazione, a cavallo tra due culture.

durata: 75′

spettacolo in italiano, vietato ai minori di 14 anni
cena iraniana inclusa nel costo del biglietto

ideazione, regia, interpretazione Gurshad Shaheman
drammaturgia Youness Anzane
musiche Lucien Gaudion,
scene Mathieu Lorry-Dupuy
luci Aline Jobert
video Jeremy Meysen
direzione tecnica Pierre-Eric Vives
cena Amer Ghaddar
traduzione in italiano Luca Ricci
produzione Rencontres à l’échelle – B/P
coproduzione Pôle des arts de la Scène, Friche la Belle de Mai, La Ferme du Buisson, Scène Nationale de Marne-la-Vallée

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

Tra la Francia e l’Iran: la storia individuale e collettiva di un’emancipazione

lesrencontresalechelle.com