CLICCA QUI

Danza
Prima Nazionale

Alessandro Carboni
Context

Un’indagine sull’azione spaziale. Una serie di triangoli bianchi e neri, manipolati dai performer, attraverso tre momenti e tre formati che si sviluppano a partire dallo stesso principio fondante: l’idea del doppio, della dualità, dell’alternanza. Una tessitura visiva e performativa fatta di regole combinatorie ed energie variabili, che diventa un modello narrativo ed estetico, invitando alla contemplazione della serialità, del ritmo, dell’incompletezza.

ideazione, coreografia e impianto visivo Alessandro Carboni
performers Ana Luisa Novais Gomes, Sara Capanna, Loredana Tarnovschi
musica Danilo Casti
luci Maria Virzì
costumi Eva Di Franco
organizzazione e cura Debora Ercoli
produzione Formati Sensibili
coproduzione TIR Danza, CapoTrave/Kilowatt
con il sostegno di Centro di Residenza Emilia-Romagna (L’arboreto – Teatro Dimora, La Corte Ospitale), 369gradi, h(abita)t – Rete di Spazi per la Danza / QB / Sementerie Artistiche, Regione Emilia Romagna
sviluppato all’interno di Be SpectACTive! con tre residenze creative presso Bakelit Multi Art Center (HU), Domino (HR), International Theatre Festival Divadelná Nitra (SK).

Il progetto si sviluppa in tre diversi formati:

Mar 20, Oratorio Santa Maria delle Grazie 18:00, Mer 21, Oratorio Santa Maria delle Grazie 10:00
CONTEXT/solo
Performance per un solo danzatore con un unico triangolo, in dialogo intermittente con alcuni disegni a parete.
durata 15’

Mer 21, Chiesa di San Lorenzo 18:00
CONTEXT/duo
Una partitura coreografica site-specific, con 16 pezzi della matrice di triangoli: una performance per due danzatori che si adatta allo spazio che ha intorno.
durata 30’

Mar 20, 21:45, Mer 21, 21:40, Teatro alla Misericordia
CONTEXT/trio
3 performer sul palco del teatro utilizzano tutti i triangoli di cui è composta la matrice. 128 triangoli di legno a comporre un quadrato, per una riproducibilità infinita e mai uguale delle diverse combinazioni.
durata 55’

Accanto ai tre formati performativi con cui CONTEXT si presenta al pubblico, Alessandro Carboni cura per Kilowatt Festival 2021 CONTEXT / visual, che apre all’Oratorio di Santa Maria delle Grazie  il 20 luglio alle 18:00 e resta accessibile fino alle 22:00 del giorno stesso e dalle 17:00 alle 22:00 del 21 luglio. I disegni in mostra non sono soltanto la trasposizione grafica dei corpi in movimento, né semplici appunti di lavoro: trasformano in un ulteriore formato grafico-visivo la riflessione intorno agli stessi concetti di misurazione, tridimensionalità, matrice, possibilità, incarnando da un punto di vista diverso l’intero processo di ricerca. Ingresso gratuito.

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO

Artista visivo, performer e ricercatore: la sua produzione artistica orbita attorno alla complessa rete di permutazioni tra lo spazio e i suoi elementi costitutivi (luoghi, persone, relazioni), usando la scena come piano di proiezione da cui fa emergere riflessioni e questioni critiche legate al mondo contemporaneo. I suoi lavori sono stati presentati a livello internazionale in musei, gallerie d’arte, festival di danza e teatro contemporanei, nonché in spazi non convenzionali. Recentemente è stato selezionato per Aerowaves Twenty20. A Kilowatt Festival presenta in prima nazionale Context, progetto in tre parti, più una mostra, sviluppato all’interno di Be SpectACTive!

Un viaggio fantastico, un intreccio di infinite mutazioni

alessandro-carboni.com

spettacoli non verbali