KILOWATT TUTTO L'ANNO 2019-2020
IL PROGRAMMA - stagione autunno/inverno 2019

Domenica 22 Settembre ore 21 / prova aperta al termine della residenza (teatro)
Teatro Caverna
MARIO E IL MAGO

da Mario und der Zauberer. Ein tragisches Reiseerlebinis di Thomas Mann
riduzione drammaturgica Damiano Grasselli
con Francesco Pennacchia, Damiano Grasselli, Anna Zanetti

vincitore del bando Cura
con il sostegno di Centro di Residenza della Toscana (Armunia-CapoTrave/Kilowatt), Llinx

Durata: 60’

Mago Cipolla, dopo un turbinio di stoccate e battute ai danni dei suoi spettatori, cerca un volontario per il numero di ipnosi: la scelta ricade su Mario, che confessa un amore non corrisposto. Cosa si è disposti a fare quando si è vittima di pubblica derisione?

Teatro Caverna è un associazione culturale bergamasca dedita alla produzione in ambito teatrale, fondata nel 2002: da allora ha lavorato a svariati progetti culturali tra Italia, Europa e Africa.

www.teatrocaverna.it

Venerdì 27 Settembre ore 21 / Prova aperta al termine della residenza (danza)
Francesca Foscarini
PUNK, KILL ME PLEASE

ideazione Francesca Foscarini, Cosimo Lopalco
interpretazione e co-creazione Melina Sofocleous, Francesca Foscarini
produzione Van
con il sostegno di Centro di Residenza della Toscana (Armunia-CapoTrave/Kilowatt), Festival Danza in Rete 2020, Centrale Fies_art work space, Tanzhaus Zurich
con il contributo di ResiDance XL, azione della Rete Anticorpi XL

Durata 40′

Due corpi femminili, autogenerati e onnipotenti, sensuali e appassionati, buffi, elettrizzati e mostruosi, ispirati alla rivoluzione punk con la volontà di raccontare un manifesto vivente di femminismo, coraggio, forza, ironia e libertà. Lo spettacolo, nella sua forma breve, è stato selezionato per la Rotterdam International Duet Choreography Competition 2019.

Francesca Foscarini è danzatrice e coreografa; tra le creazioni ricordiamo Kalsh (Anticorpi Xl 2009, Selezione Visionari 2010), Cantando sulle ossa (Anticorpi Xl 2011, Premio Mas Danza 2012, Selezione Aerowaves 2012), Grandmother (Premio Equilibrio per l’interprete 2013). Cosimo Lopalco è scrittore, poeta, editore e drammaturgo. E’ autore del romanzo Tutto a posto tranne me (Lupo 2012) e dei libri di poesia La città che non esiste (Robin 2019).

www.francescafoscarini.it

Giovedì 10 Ottobre ore 20.30 (teatro)
QuieOra
SAGA SALSA

presso il Ristorante Fiorentino
prenotazione obbligatoria cena + spettacolo

con Francesca Albanese, Silvia Baldini, Laura Valli
diretto da Aldo Cassano

Durata 70’

Calarsi nel quotidiano delle vite per leggerle attraverso il culto del cibo; tra memorie di famiglia, attorno a un tavolo, una nonna, una mamma e una figlia parlano delle loro vite durante una cena con gli spettatori, dove il pasto da consumarsi non è fatto solo di cose da mangiare, ma anche di emozioni, sapori e storie.

QuieOra Residenza Teatrale nasce nel 2007 in Lombardia. Lavora su drammaturgia autografa e ama confrontarsi e collaborare con altri artisti per dare vita alle proprie opere. Dal 2018 è riconosciuta dal MIBAC come impresa di produzione di teatro di innovazione.

www.quieoraresidenzateatrale.it

Giovedì 17 Ottobre ore 21 / prova aperta al termine della residenza (teatro)
Lorenzo Garozzo – Serge Nicolai
BIANCA

scritto da Lorenzo Garozzo
con Roberta Lidia De Stefano, Susanna Dimitri
diretto da Serge Nicolai

Durata: 60’

Due donne, Eleonora e Bianca, giovane paziente la prima, psicologa più matura la seconda. Tra loro prende forma un rapporto ambiguo, fatto di bugie, dove l’inganno è la condizione fondamentale per la sopravvivenza del sentimento. Per continuare a sognare qualcosa che non c’è.

Lorenzo Garozzo, drammaturgo e formatore teatrale, col testo J.T.B. nel 2013 vince la XXIII edizione del Premio Hystrio Scritture di scena ed è finalista alla 52a edizione del Premio Riccione per il teatro. Il suo testo, Nameless, debutta a Kilowatt Festival 2018 per la regia di Gabriele Benedetti. Serge Nicolai è regista e scenografo, membro del Theatre du Soleil dal 1997; come attore lavora con Robert Lepage, Irina Brook, Petra Costa, Tonino de Bernardi e Ariane Mnouchkine.

www.facebook.com/lorenzo.garozzo.10

Martedì 5 Novembre ore 21 (teatro)
Catalyst
HOTEL MIRAMARE

scritto e diretto da Riccardo Rombi
assistente alla regia e traduzione Ulpia Marcela Popa
con Aleksandrina I. Costea, Fatma Mohamed, Rosario Campisi, Francesco Franzosi
direttore di scena Lidia Baciu
disegno luci Siani Bruchi, Martino Lega, Bako Zsigmond, Barbuj Zoltan
co-produzione Catalyst – TAM Teatrul

Durata 60’

In un futuro immaginario, tre turisti al seguito di una guida vengono portati a visitare un edificio ormai desueto e dimenticato in un tour culturale bizzarro, per indagare i paradossi che attraversano la nostra società.

Catalyst è un polo culturale di persone, spazi e luoghi, con residenza in Toscana, fondato a Londra nel 1996 da Riccardo Rombi, attore, regista e drammaturgo che predilige la nuova drammaturgia e la contaminazione tra artisti dai background differenti.

www.catalyst.it

Sabato 16 Novembre ore 21 / prova aperta al termine della residenza (teatro)
Emanuele Aldrovandi
FARFALLE

l’avento sarà preceduto alle ore 18.00 dal meeting per la Giornata Europea dello Spettatore

scritto e diretto da Emanuele Aldrovandi
con Bruna Rossi, Giorgia Senesi
impianto visivo e sonoro Maria Vittoria Bellingeri
scene e grafiche CMP design
costumi Costanza Maramotti
produzione Associazione Teatrale Autori Vivi, ERT-Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro Elfo Puccini
in collaborazione con Centro di Residenza della Toscana (Armunia-CapoTrave/Kilowatt), Fondazione I Teatri Reggio Emilia

Durata: 60′

Una favola nera fra Milano, Palermo e New York, un gioco divertente e crudele, un legame che non può essere spezzato. La lontananza, le scoperte, diventare adulte: due donne che interpretano tutti i personaggi della loro vita.

Emanuele Aldrovandi ha vinto il Premio Riccione Pier Vittorio Tondelli nel 2013 con Homicide House; è stato finalista ai Premi Scenario e Riccione con Scusate se non siamo morti in mare, e a In-Box con Nessuna pietà per l’arbitro. I suoi testi sono stati tradotti, messi in scena e pubblicati in inglese, tedesco, francese, spagnolo, polacco, sloveno e catalano.

www.emanuelealdrovandi.com

Domenica 1 Dicembre ore 21 / prova aperta al termine della residenza (teatro)
Samara Hersch
BODY OF KNOWLEDGE
All’interno del Progetto Europeo Be SpectACTive!

concept e diretto da Samara Hersch
interpretato e co-creato con Lazar Feldman, Milou Ter Denge, Kjeld Visser, Joelle Grotendorst, Louke Deldycke, Dash Agar, Tove Due, Zadie McCracken, Job Otten, Tennessee Mynott-Rudland
dramaturg Maria Rößler Artistic
occhio esterno Mette Ingvartsen
direttore di scena Isobel Dryburgh
scene Belle Santos
sound design Fred Rodrigues, Malu Peeters
disegno luci Eva Alonso
stagista Kobbe Koopman

Durata: 40’

Un gruppo di adolescenti e uno di artisti, coordinati da Samara Hersch, si incontrano per cercare un nuovo linguaggio che parli del corpo e del sesso, guidati dalla curiosità di oltrepassare le questioni di confine, vergogna, guarigione, consenso, piacere, invecchiamento.

Samara Hersch è una theatre-maker di Melbourne, Australia, diplomata al DAS Theatre di Amsterdam. Lo spettacolo Body of Knowledge è co-prodotto all’interno della seconda edizione del progetto europeo Be SpectACTive!.

www.samarahersch.com