IEMT-2-mat-todes1-300x300


“Be SpectACTive2 e L’Italia dei Visionari”

Be SpectACTive2 e L’Italia dei Visionari: due progetti sullo spettatore attivo + presentazione del numero sull’audience development della rivista Prove di Drammaturgia

Incontro / Meeting
Mer 24 Luglio / Wes 24 July, ore 10:00-13:00 e / and 14:30-17:00

 

Unknown

CONFERENZA

Be SpectACTive2 e L’Italia dei Visionari: due progetti sullo spettatore attivo + presentazione del numero sull’audience development della rivista Prove di Drammaturgia

Mer 24 Luglio ore 10:00-13:00 e 14:30-17:00

intervengono Monica Barni (Vicepresidente e Assessore alla Cultura, Università e Ricerca della Regione Toscana), Gerardo Guccini (Università di Bologna), Graziano Graziani (Rai Radio 3), Oliviero Ponte di Pino (ateatro), Nicola Bonazzi e Andrea Paolucci (Teatro dell’Argine), Alessandro Carboni (artista prodotto da Be SpectACTive per il 2020), Giuliana Ciancio, Maria Gabriella Mansi, Gianluca Cheli (progettisti culturali europei), Marina Visentini (PNP – Pubblico Non Privato), rappresentanti di: Festival Le Città Visibili (Rimini), ACS Abruzzo Circuito Spettacolo (Teramo), Pilar Ternera/Nuovo Teatro delle Commedie (Livorno), TiPì Stagione di Teatro Partecipato (San Felice sul Panaro, MO), Utovie Teatrali (Macerata), Associazione Sosta Palmizi (Cortona AR), MTM-Manifatture Teatrali Milanesi gestito da Fondazione Palazzo Litta per le Arti Onlus (Milano), Progetto Fertili Terreni Teatro – ACTI Teatri Indipendenti, Associazione Il Cerchio di Gesso, Tedacà e il Mulino di Amleto (Torino).

Caso rarissimo di progetto europeo di cooperazione su larga scala finanziato per due quadrienni (2014-2018 e 2018-2022) dall’Unione Europea, Be SpectACTive, capitanato dall’Associazione CapoTrave / Kilowatt di Sansepolcro, è il più significativo e identitario network europeo sull’audience engagement: esso coinvolge 19 partner, attivi in 15 Paesi europei. In questo convegno si presenteranno i successi e le sconfitte di quattro anni di attività e i nuovi obiettivi per il futuro. In parallelo, si racconteranno gli esiti de L’Italia dei Visionari, il più esteso progetto italiano sul coinvolgimento attivo degli spettatori che vede collaborare ogni anno 11 teatri, più di 300 spettatori attivi e alle cui selezioni partecipano 250 proposte artistiche. Infine si presenterà il più recente numero della rivista Prove di Drammaturgia, dedicato all’audience development.