KILOWATT TUTTO L'ANNO 2018-2019
IL PROGRAMMA - stagione autunno 2018

Martedì 11 Settembre ore 21
Chronos3
ASSOCERO’ SEMPRE LA TUA FACCIA ALLE COSE CHE ESPLODONO

Prova aperta al termine della residenza (teatro)

testo Emanuele Aldrovandi
regia Vittorio Borsari
con Isabella Nefar, Petra Valentini, Massimo Scola, Paolo Bufalino

Uno spettacolo a quadri ispirato a “Terrore e miseria nel terzo Reich” di Brecht, dove alcuni personaggi sono filo conduttore del racconto, attraversando i vari episodi. Il tema di fondo è quello dell’integrazione delle seconde generazioni di immigrati in Europa, visto da diversi punti di vista: chi discrimina, chi cerca di integrare/integrarsi, chi sfrutta, chi viene sfruttato, chi cerca di approfittare della situazione e chi sceglie la violenza.

Chronos3 nasce nel gennaio 2011 presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano come fucina creativa che ha dato origine a diversi progetti diventati poi veri e propri spettacoli, presentati nei teatri più importanti di Milano e in Piemonte: Piccolo Teatro, Teatro Franco Parenti, ATIR, Teatro della Cooperativa, IT Festival Milano. Tutti i progetti targati Chronos3 si collocano nell’ambito della drammaturgia contemporanea mettendo in scena le opere di giovani autori impegnati ad indagare la complessa realtà dell’oggi.

www.chronos3.it

Domenica 30 Settembre ore 17
Sotterraneo + Woody Neri
SHAKESPEAROLOGY

prova aperta al termine della residenza (teatro)

Concept Sotterraneo
In scena Woody Neri
Scrittura Daniele Villa
Luci Marco Santambrogio
Produzione Sotterraneo
Con il sostegno di Comune di Firenze, Regione Toscana, Mibact
residenze artistiche Centrale Fies_art work space, CapoTrave/Kilowatt
Sotterraneo fa parte del progetto Fies Factory, del network europeo Apap – Performing Europe 2020 ed è residente presso l’Associazione Teatrale Pistoiese.

É possibile incontrare il fantasma di Shakespeare dal vivo? Shakespearology è un one-man-show che dà voce al Bardo in persona: dopo secoli passati a interrogare la sua vita e le sue opere, adesso è lui che interroga noi su ciò che ne abbiamo fatto.

Sotterraneo è un collettivo di ricerca teatrale nato a Firenze nel 2005. Le sue produzioni replicano nei più importanti contesti nazionali e internazionali, ricevendo negli anni numerosi premi e riconoscimenti.

www.sotterraneo.net

Giovedì 4 Ottobre ore 21.00
All’interno del Festival dello Spettatore 2018
Chiara Bersani
GENTLE UNICORN

Prova aperta al termine della residenza (danza)
Ideazione, Creazione e Azione Chiara Bersani
Musiche Francesca De Isabella
Luce Valeria Foti
Direttore Tecnico Paolo Tizianel
Consulenza Drammaturgica Luca Poncetta, Gaia Clotilde Clotilde Chernetich
Coach Marta Ciappina
Mentoring Alessandro Sciarroni
Occhio Esterno Marco D’Agostin
Organizzatrice di Produzione Eleonora Cavallo
Cura e Promozione Giulia Traversi
Consulenza Amministrativa Chiara Fava
photo di copertina Roberta Segata, courtesy Centrale Fies
produzione Associazione Culturale Corpoceleste_C.C.00# co-produzione Santarcangelo Festival, CSC – Centro per la Scena Contemporanea (Bassano del Grappa) creazione realizzata presso le residenze artistiche Centrale FIES (Dro, Trento), Graner (Barcellona), Carrozzerie | N.o.T. (Roma), Con il Sostegno di Kilowatt Festival e Bando Siae Sillumina 2018.
Chiara Bersani è tra i 7 artisti sostenuti per il 2018 dal progetto ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’autore coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino

Le radici del mito dell’unicorno si perdono nella notte dei tempi. Cosa succede se nell’immaginario collettivo appare una figura leggendaria eppure orfana di un mito che ne motivi e descriva l’esistenza? Nasce un simbolo, fragile, sradicato, perfetta vittima sacrificale per chiunque desideri riempirlo di significati, a partire dall’iconografia pagana fino a diventare un’icona pop contemporanea. L’Unicorno, creatura senza patria e senza storia, è stato usato e abusato dall’essere umano, privato del diritto di parola.

Chiara Bersani è un artista italiana attiva negli ambiti delle arti visive e performative. Il suo percorso formativo si svolge prevalentemente nel campo della ricerca teatrale con contaminazioni dalla danza contemporanea e dalla Performing Art. In qualità di attrice / performer ha collaborato con importanti realtà della scena contemporanea europea tra cui Lenz Rifrazioni (IT), Alessandro Sciarroni / Corpoceleste_C.C.00 (IT), La Tristura (E), Rodrigo Garcia (E), Jérôme Bel (FR), Babilonia Teatri (IT).

www.chiarabersani.it

Sabato 3 Novembre ore 21.00
Pilar Ternera
SCENE DI LIBERTA’

di Jan Friedrich
traduzione Serena Grazzini e Francesca Leotta
con Giulia Gallone, Glora Carovana, Giacomo Masoni, Marco Fiorentini, Saverio Ottino.
regia Francesco Cortoni
collaborazione Artistica Elena De Carolis
musiche  Simone Lalli
luci e audio Gabriele Bogi

Scritto da un giovanissimo drammaturgo berlinese, nato nel 1992, “Scene di libertà” è un pugno nello stomaco, un testo senza un ordine consequenziale logico. I cinque giovani berlinesi, protagonisti del dramma, hanno piena libertà sia nel muoversi che nel fare esperienze anche sessualmente estreme, ma non riescono ad amare e ad amarsi. Senza retorica, l’autore ci restituisce una generazione di ventenni con un profondo bisogno d’amore e che si incantano dinanzi alla possibilità di prendere uno Shuttle e abbandonarci su questa terra.

La compagnia Pilar Ternera nasce nel 2004 per volontà di un gruppo di artisti provenienti da diversi campi che si incontrano sul terreno comune della ricerca teatrale. Nel 2007 la direzione artistica è rilevata da Francesco Cortoni che avvia progetti artistici rivolti, oltre che alla nuova scena anche alle nuove generazioni e all’infanzia. Nel 2012 vince il bando Funder 35 promosso dalla Fondazione Cariplo e Acri. Dal 2013 la compagnia gestisce il Nuovo Teatro delle Commedie di Livorno.

www.nuovoteatrodellecommedie.it
www.pilarternera.it

Giovedì 22 e Venerdì 23 Novembre ore 21.00
CapoTrave
LA LOTTA AL TERRORE

di Lucia Franchi e Luca Ricci
con Simone Faloppa, Gabriele Paolocà, Gioia Salvatori
direzione tecnica Luca Giovagnoli
organizzazione Massimo Dottorini
costumi Lucia Franchi
scene e regia Luca Ricci
con il sostegno di Regione Toscana, MIBACT
residenze creative Teatro di Roma, Teatro dell’Orologio di Roma

Un attentatore è asserragliato dentro il supermercato di un paese di provincia. Un impiegato, il vice sindaco e il segretario comunale cercano di fronteggiare la situazione e le responsabilità che ne derivano. È una storia di tolleranza e di intolleranza, delle tensioni sociali pronte a esplodere sotto un’apparente tranquillità, delle nostre umanissime paure.

CapoTrave è la compagnia di Sansepolcro che ha creato il festival Kilowatt. Lucia Franchi e Luca Ricci ne sono i fondatori, ogni volta affiancati nelle diverse produzioni da un differente cast di attori: Simone Faloppa è al suo quarto spettacolo con CapoTrave, Gioia Salvatori (autrice del recente “Cuoro”) e Gabriele Paolocà (“Amleto FX”) collaborano per la prima volta.

www.capotrave.com

Sabato 24 Novembre ore 21 e Domenica 25 Novembre ore 17.00
CapoTrave + Andrea Cosentino
LOURDES

libero adattamento dall’omonimo libro di Rosa Matteucci (Adelphi, 1998)
adattamento e regia Luca Ricci
collaborazione alla scrittura scenica e azione Andrea Cosentino
musiche originali eseguite dal vivo da Danila Massimi
produzione CapoTrave/Kilowatt, Pierfrancesco Pisani
con il sostegno di Regione Toscana, Teatro dell’Orologio di Roma
spettacolo vincitore de I Teatri del Sacro 2015

Dall’omonimo romanzo d’esordio di Rosa Matteucci, lo spettacolo dà vita a un divertente carnevale di personaggi, ciascuno con le proprie aspettative e speranze, tutti in viaggio verso Lourdes, in attesa di un miracolo.

Andrea Cosentino (Chieti, 1967) è un drammaturgo italiano, attivo in teatro anche come attore e regista. Cosentino arricchisce e fonde il narrare scenico con un tipo di azione performativa derivata dal cabaret televisivo. CapoTrave è la compagnia fondata da Luca Ricci e Lucia Franchi, residente a Sansepolcro.

www.capotrave.com

KILOWATT DEI RAGAZZI 2018-2019

Domenica 7 Ottobre ore 17
Pilar Ternera
IL RE DEI PAVONI

da Fiabe Italiane di Italo Calvino
testo e regia di Francesco Cortoni
con Silvia Lemmi Marco Fiorentini e Giacomo Masoni
costumi e oggetti di scena  Giordana Vassena e Francesca Lombardi
Luci Gabriele Bogi

Una principessa vuol sposare un principe diverso da quello proposto dalla famiglia reale. La sua determinazione la porterà fino in Perù, dove alla fine regnerà sul regno dei Pavoni. La fiaba, con una grande potenza visiva, è un invito al rispetto delle diversità e all’incontro con l’altro e a mettersi in viaggio per aprirsi allo sconosciuto e allo straniero. Una fiaba che, nonostante i suoi anni, è fortemente attuale e che è importante raccontare.

La compagnia Pilar Ternera nasce nel 2004 per volontà di un gruppo di artisti provenienti da diversi campi che si incontrano sul terreno comune della ricerca teatrale. Nel 2007 la direzione artistica è rilevata da Francesco Cortoni che avvia progetti artistici rivolti, oltre che alla nuova scena anche alle nuove generazioni e all’infanzia. Nel 2012 vince il bando Funder 35 promosso dalla Fondazione Cariplo e Acri. Dal 2013 la compagnia gestisce il Nuovo Teatro delle Commedie di Livorno, uno spazio aperto che mette a disposizione della città e delle sue realtà artistiche per contribuire al rilancio culturale della città. Nel 2016 vince il bando Residenze Teatrali della Regione Toscana che riconosce il Nuovo Teatro delle Commedie come luogo di residenza per il triennio 2016/18.  Ha organizzato oltre 600 eventi all’interno del NTC aprendo il teatro a collaborazioni con istituzioni e realtà quali Regione Toscana, Università di Pisa, Istituto Mascagni di Livorno, Teatro Goldoni di Livorno, Fondazione Toscana Spettacolo, Nata Teatro, Teatro di Cascina, Teatro d’Abruzzo, Armunia e altri. Produce diversi spettacoli teatrali tra cui Non ho prospettive, Provaci ancora, Cenere alle Ceneri, Cenerentola e il soffio magico, Pinocchio, Ho un vizio al cuore, dai tre atti unici di Cechov.

www.nuovoteatrodellecommedie.it
www.pilarternera.it

Domenica 18 Novembre ore 17
Madame Rebinè
IL GIRO DELLA PIAZZA

Prova aperta al termine della residenza (teatro-circo)

di e con Andrea Brunetto, Max Pederzoli, Alessio Pollutri
sguardo esterno Mario Gumina
costumi Cristian Levrini
scenografia Biro
produzione Mathieu Hess Production
con il sostegno di  CLAPSpettacolo dal vivo, Kilowatt Festival e Bando Siae Sillumina 2018
altre residenze Teatro Frida, Spazio Mil
Spettacolo per tutti

Signore e signori buonasera e benvenuti  al Giro della piazza. Un percorso ciclistico insidioso che negli anni ha visto lo sbocciare di atleti quali Bartali, Coppi e Pantani e che oggi vedrà in pista due promesse del ciclismo italiano. Chi vincerà? Andrea Brunello, il ciclista veloce e snello ma soprattutto bello o Tommaso il ciclista dal grande naso? Per scoprirlo non resta che scendere in piazza e fare il tifo per il vostro preferito. Uno spettacolo di resistenza, sogni e partecipazione.

La compagnia Madame Rebiné nasce a Torino nel 2007 tra le mura della scuola di circo Flic. In seguito Andrea Brunetto, Max Pederzoli e Alessio Pollutri si sono separati tra Le Lido (Toulouse) e Balhazar (Montpellier), alla ricerca di formazioni approfondite che sono culminate nel 2011 con la creazione di “Il paziente” e “La riscossa del clown” (2014).

www.madamerebine.com